MEDIARTGM
MULTIMEDIA
AVAM
DISTRETTO CATANZARO
DISTRETTO COSENZA
DISTRETTO CROTONE
DISTRETTO REGGIO CALABRIA
DISTRETTO VIBO VALENTIA
DISTRETTO LOCRIDE
IRAMIC
EDITORIA
ARTE
STOCK
LINK
CONTATTI
 
 
 
 
 UNESCO
Convenzione
per la salvaguardia
del patrimonio culturale
immateriale conclusa
a Parigi il 17 Ottobre 2003.

Testo integrale
Versione italiana sintetica





MINISTERO
DEI BENI CULTURALI

Nel 2003 il Parlamento
Italiano ha ratificato
la Convenzione UNESCO
per la salvaguardia
del patrimonio immateriale.
Il Ministro dei Beni Culturali
ha affermato: "La promozione
delle politiche di salvaguardia
delle tradizioni e diversità
culturalì è la sfida
del Ministero
per i Beni Culturali,
di quello di oggi e di quello
che verrà domani.
Questo - ha aggiunto
il Ministro - è un messaggio
di volontà politica
e di determinazione". 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
                                       
 
         
L'Istituto privato IRAMIC
(Istituto Regionale Archivi Memoria e Identità
della Calabria) raccoglie, conserva e salvaguarda i Beni Culturali,
la Memoria Storica  e l'Identità Antropologica della Calabria.
La struttura organizzativa attualmente prevede:
- ARCHIVI AUDIOVISIVI = attivi
- FOTOGRAFICI = attivi
- CARTACEI = attivi
- ARCHIVI SONORI = in preparazione.
 

CATALOGAZIONE 
SISTEMATICA E ORGANICA 
DEI BENI CULTURALI DELLA CALABRIA 
E PROGETTI CREDIBILI DI SVILUPPO 
- I Beni Culturali (ArcheologiciArtisticiEtnodemologici
MonumentaliNaturalistici) sono beni unici, non rinnovabili 
e non replicabili in tempi di globalizzazione selvaggia 
e rappresentano una imperdibile risorsa primaria per il futuro.
- Ogni ipotetico progetto di sviluppo culturale, economico 
turistico che voglia essere credibile deve prevedere 
come prima operazione da effettuare - necessariamente - 
la Catalogazione sistematica e organica dei Beni Culturali 
del territorio sotto esame.
- Un imperativo etico fondamentale e ineludibile, 
da perseguire immediatamente, ad ogni costo 
e con utilizzo strategico di tutte le risorse disponibili, 
è quello di Catalogare in modo sistematico e organico 
tutti i Beni Culturali della Calabria, assegnando alla Catalogazione 
dei Beni Etnodemologici (per la loro natura antropologica 
passibile di evoluzione) una importanza primaria e “centrale”.

Copyright © 2019 MEDIARTGM. Sito ufficiale. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione di immagini e testi.

Site Map